Tarassaco: proprietà e benefici.🌼🌿⚕️

Dente di leone, soffione o cicoria selvatica, il tarassaco(Taraxacum officinale) appartiene alla famiglia delle Asteracee (o Composite) ed è famoso fin dall’antichità sia come pianta commestibile sia per le sue notevoli proprietà benefiche. Apprezzato anche dagli animali, che ne mangiano i semi e l’intera pianta o, come le api, ne ricavano un miele gustoso e benefico.
Del tarassaco son commestibili anche i fiori, buoni sia da mangiare in insalata che per preparare ottime tisane digestive e depurative.
Non a caso il suo nome botanico è composto da due termini antichi: taraxn = disordine, agitazione + akos = rimedio, ovvero “rimedio contro i disordini e le perturbazioni dell’organismo”. I principi attivi del tarassaco si concentrano in particolare nelle radici e nelle foglie, ma anche nei fiori gialli. Le foglie del tarassaco contengono #betacarotene, #vitaminaC e #ferro e #calcio in quantità notevole.
Nella radice si concentra la massima quantità di principi attivi: #vitamineA, B1, B2 B3, C, E, K, alfa e beta-carotene, criptoxantina-beta, luteina e zeaxantina, calcio, sodio, ferro, fosforo, potassio, magnesio, zinco e selenio, tannini, flavonoidi, acido caffeico e cumarico.
L’azione drenante del tarassaco è invece data dai flavonoidi e dai sali di potassio, che agiscono a livello renale stimolando la produzione di urina e il drenaggio dei liquidi in eccesso.
Mantiene in forma fegato e reni ed è diuretico e disintossicante, contrasta la cellulite.